11 GIUGNO :: 101 COSE DA FARE A ROMA DI NOTTE ALMENO UNA VOLTA

giugno 11, 2010

Circolo degli Artisti – Via Casilina Vecchia 42 – tel. 06. 70305684
ore 19.30 – ingresso libero fino alle 22.30 – dalle 22.30 euro 6/7.50

Siamo fatti della stessa materia dei sogni… e la nostra piccola vita è compresa nella città che ci farà sognare. Per tutti quelli che la notte amano sognare, a occhi chiusi e aperti… E se anche Roma fosse diventata la città che non dorme mai? La notte può essere più strepitosa del giorno, soprattutto se si parladi una delle città più belle del mondo…non vi farà chiudere occhio: la vita notturna della città eterna, in ogni stagione, è ormai quella di una grande metropoli, sempre in fermento e densa di appuntamenti. Leggi il seguito di questo post »


21 MAGGIO :: ENRICO PIERANUNZI

maggio 21, 2010

Biblioteca Rispoli – Piazza Grazioli 4
tel. 06. 45460561 – ore 19.00

Considerato tra i più grandi musicisti  jazz nella scena internazionale, Enrico Pieranunzi dopo più di 70 cd registrati a suo nome è pronto per la presentazione di un nuovo lavoro e lo farà oggi alla Biblioteca Rispoli di Roma.  Alla presenza di Vittorio Castelnuovo si esibirà con pezzi dal vivo.


FINO AL 23 MAGGIO :: IO ERO CON LORO QUANDO LORO ERANO CON ME

maggio 11, 2010

Teatro Vascello – via G. Carini 78 – tel. 065881021 – ore 19.30
ingresso 10 euro  aperitivo compreso + omaggio al professore accompagnatore

Prima serie di appuntamenti con la grande letteratura Italiana. Si tratta della prima parte di un progetto biennale che vuole approfondire la conoscenza di alcuni degli autori che hanno caratterizzato gli anni del secondo dopoguerra. Leggi il seguito di questo post »


18 MARZO :: CIORAN, UN ESERCIZIO DI MEDITAZIONE

marzo 18, 2010

Cinema Detour – via Urbana 107
tel. 06.4747874

Se fosse assolutamente necessario, ed in definitiva lo è, tracciare la storia di quei grandi filosofi del XX secolo che, coerentemente al loro pensamento, alle proprie privatissime malattie e ad una personalissima e sciagurata inclinazione eroica all’annichilimento, scelsero la grandezza dell’auto emarginazione come tracciato nel percorrimento della loro esistenza (posponendo così l’impegno sociale e la coercizione del dovere civico), Emil Cioran ricoprirebbe un ruolo ed uno statuto pienamente a sé in questa storia. Leggi il seguito di questo post »